Escursione alla cascata Sbarco de Fanes 

Questa escursione può avere due varianti, una più breve e una più lunga, della durata di 2 ore e 30 o di 4 ore. Il percorso permette di ammirare bellissime cascate, bisogna però fare particolare attenzione perché gli spruzzi rendono il terreno abbastanza scivoloso.

Occorre avere un buon passo e non soffrire di vertigini per superare i punti attrezzati, chi ha meno esperienza, dovrebbe essere munito dell'attrezzatura di sicurezza, inoltre lungo il percorso non ci sono punti d'appoggio, quindi non dimenticate acqua e viveri.
L'escursione parte dalla stradina asfaltata che si addentra nella valle e che attraversa lo sbocco della Gola del Ru dei Cavai eil Boite. Giunti al ponte, si prosegue fino ad arrivare al punto dove il Torrente Fanes e il rio Tavenanzes si incontrano. Si scende sulla roccia grazie a travi di legno disposte a zig zag che facilitano il passaggio. Siamo arrivati alla cascata, si può decidere di proseguire a sinistra verso la Via Ferrata Lucio Delaiti oppure si può proseguire a destra. Proseguendo sul sentiero si aggira la cascata e attraverso una cengia assicurata con cavi si raggiunge la parte pianeggiante che porta alla strada del Passo di Limo.

Chi desidera visitare anche la seconda cascata lo può fare addentrandosi ulteriormente nella Valle di Fanes seguendo il sentiero marcato, circa all'altezza di Taè si trova un cartello che indica il percorso che porta alla cascata. Il sentiero assicurato vi porta dietro la cascata e poi oltre il torrente. Si ritorna al punto di partenza seguendo la strada verso il Ponte Alto.

Dettagli:

Difficoltà: medio/difficile soprattutto a casa del terreno scivoloso
Durata: 2ore e 30 o 4 ore, a seconda delle cascate che si vogliono vedere
Punto più alto: 1700 m
Dislivello: 380 m

Per maggiori informazioni: Carta KOMPASS n. 55

Tutti articoli su Escursioni in Cortina

Articolo precedente
icon  Escursione al Rifugio Croda da Lago

Un'escursione tranquilla e non troppo impegnativa ma che regala panorami mozzafiato! E' l'escursione che da Cortina d'Ampezzo porta al Rifugio Croda da Lago.

arrow leftContinua...