Da Malga Ciapela al Rifugio Falier

Questa escursione segue un suggestivo itinerario lungo la Val Ombretta e offre una vista meravigliosa sulla parete ovest della Marmolada. Lungo il percorso si possono trovare numerose testimonianze della Grande Guerra.

Si arriva in macchina al campeggio di Malga Ciapela, lo si supera e dopo circa 1 km si arriva a un ponte chiuso con una sbarra. Si lascia la macchina qui e si procede a piedi. Si sale lungo la mulattiera a sinistra. L'inizio è abbastanza in salita, ma proseguendo la pendenza diminuisce. Si prosegue affrontando i tornanti del monte Fop (2550 m); arrivati al bivio si prende il sentiero numero 698 che porta in Val di Franzedas. Si prosegue a destra, sempre lungo la mulattiera che ci porta fino all'inizio della Val Ombretta.

Qui termina la mulattiera e si prosegue su un sentiero ben segnato passando le casere della Malga Ombretta (1904 m). Da qui in circa 40 minuti si raggiunge il Rifugio Onorio Falier all' Ombretta.  Il Rifugio è del 1911 e fu adibito a comando della  206a Compagnia " Val Cordevole ". Fu raso al suolo durante la guerra dalle granate austriache e ricostruito dalla famiglia Falier. Meritano una visita le gallerie esterne che si trovano sotto il rifugio.

Dettagli:

Segnavia CAI n. 610
Tempo di percorrenza: ore 3,00
Difficoltà: facile

Tutti articoli su Escursioni in Marmolada